Resoconto della seduta del Consiglio Comunale dell’8 giugno 2021

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto

 

Si è tenuto in data 08.06.2021 il Consiglio Comunale di Tempio Pausania in seduta ordinaria.

Sette i punti dell’OdG trattati e discussi, tra i quali la discussione sulla recente emergenza dell’Ospedale Paolo Dettori e l’adozione di alcune varianti: al PPCS (piano particolareggiato centro storico) di Tempio e al piano di lottizzazione a San Pasquale.

La seduta si apre con una serie di interrogazioni e interpellanze da parte della minoranza. Al consigliere Marina Tamponi, che chiede perché non sia ancora stato nominato il Presidente del Consiglio Comunale, risponde il Segretario Generale Giovanna Maria Piga ricordando che nei Comuni con meno di 15 mila abitanti la nomina in oggetto è facoltativa e non obbligatoria. Il consigliere Tamponi, chiede anche che vengano rinviati dei punti all’OdG riguardanti la materia urbanistica in quanto ritiene che la Commissione Urbanistica sia stata convocata in maniera irregolare e auspica che venga evitata la riclassificazione dell’Ente in Categoria 1A per scongiurare ipotetici maggiori oneri finanziari. Ad entrambe le interrogazioni il Sindaco riserva la risposta nei termini di legge.

Anche il consigliere Alessandra Amic, avanza le stesse riserve del consigliere Tamponi in merito alla Commissione Urbanistica, chiede inoltre di poter esaminare tutte le sentenze della Corte dei Conti che riguardano l’Ente degli ultimi 3 anni; anche in questo caso il Sindaco riserva la risposta nei termini di legge. Amic chiede poi aggiornamenti sullo stato dei lavori di Piazza De Gasperi e se sia previsto un bando per le riprese televisive del Consiglio. In merito alla piazza l’Assessore Quargnenti comunica che a causa delle avverse condizioni meteo primaverili è stata concessa una proroga all’Impresa che consegnerà i lavori entro luglio; per la seconda il Sindaco riserva la risposta nei termini di legge.

Segue l’interrogazione del consigliere Nicola Comerci che lamenta la mancata convocazione del Consiglio con apertura al pubblico ovvero in videoconferenza. Il Sindaco riserva la risposta nei termini di legge.

Due le interrogazioni del consigliere Alessandro Cordella: alla prima, sullo stato dei lavori della SS 133 Tempio/Palau ancora non aperta al traffico, risponde l’Assessore Francesco Quargnenti comunicando che sono ripresi i lavori per la costruzione di un muro di contenimento preteso dall’ANAS e che la strada sarà collaudata presumibilmente entro l’estate; alla seconda, relativa alla potatura e stoccaggio del legname di un leccio in Via Lutzu, l’Assessore Quargnenti informa di aver già inviato risposta scritta.

Si passa quindi al 2° punto all’OdG relativo alla riclassificazione in classe 1a del Comune di Tempio a seguito dell’istituzione della Provincia del Nord-Est Sardegna (LR 7/2021). Illustra il Sindaco evidenziando gli indubbi vantaggi per il Comune nell’essere stato indicato, per legge, capoluogo di provincia. Vantaggi consistenti, ad esempio, nella possibilità di usufruire di finanziamenti riservati solo ai capoluoghi di provincia. Come è avvenuto recentemente con la possibilità di partecipare al bando per la rigenerazione urbana per comuni con popolazione al di sopra dei 50.000 abitanti o capoluoghi di provincia, con tetto di finanziamento sino a 20 milioni di euro. Le minoranze esprimono voto contrario rifacendosi all’esito del referendum del 2012 che portò all’abrogazione delle province. Il punto viene quindi approvato a maggioranza con 11 si e 5 no.

Il 3° punto dell’OdG, un adeguamento del Regolamento sul sistema dei controlli interni previsto dalla legge per uniformarsi alla normativa anti corruzione, viene illustrato dal Segretario Generale e approvato a maggioranza con 10 si e 5 no.

Il 4° punto dell’OdG, proroga della convenzione per il servizio di Segreteria con il Comune di Trinità d’Agultu e Vignola (integrazione alla Delibera CC n 32 del 30/07/2020) viene illustrata dal Sindaco e approvata a maggioranza con 13 si e1 no.

L’Assessore Anna Paola Aisoni illustra i due punti successivi: la variante al PPCS (piano particolareggiato centro storico) che consentirà ai proprietari di immobili siti nel centro storico l’adeguamento energetico e la possibilità di attingere all’ecobonus, oggi consentito con forti limitazioni dall’attuale disciplina urbanistica (approvato a maggioranza, 9 si - 5 no) e la variante richiesta a San Pasquale dai lottizzanti della zona urbanistica residenziale per adeguamento al piano di salvaguardia idrogeologica nel frattempo entrato in vigore (approvato a maggioranza, 9 si – 5 no)

Si passa infine all’ultimo punto all’OdG, illustrato dal Sindaco: la discussione sulla situazione dell’Ospedale Paolo Dettori e della Medicina distrettuale in Gallura.

Il primo cittadino ricorda che la crisi della sanità in Gallura ha radici antiche ma che il problema si è acutizzato negli ultimi anni, non solo in Gallura ma in tutta la Regione. Richiama la miriade di sollecitazioni formali e informali inviate alle istituzioni competenti negli ultimi tempi, sempre disattese. Afferma che le ipotesi di chiusura di reparti e da ultimo del Pronto Soccorso sono inaccettabili, estemporanee e surreali, peraltro non avallate dagli organi politici regionali. Afferma che non verrà tralasciata nessuna ipotesi di iniziativa a tutela del presidio ospedaliero. Ricorda che sono in corso fitte interlocuzioni politiche per fronteggiare l’emergenza, quali la richiesta di audizione presso la Comm.ne Sanità Regionale; la richiesta di un incontro da tenersi a Tempio con l’Assessore regionale alla Salute Mario Nieddu e con il Commissario dell’ATS Massimo Temussi. Comunica inoltre che avantieri 7 giugno si è tenuta a Tempio la Conferenza dei Sindaci del Distretto Sanitario dove tutti i Sindaci, i rappresentanti dell’ASSL e l’Assessore Regionale Andrea Biancareddu, hanno unanimemente sostenuto la battaglia per la conservazione e il potenziamento del nosocomio cittadino da attuare con ogni mezzo consentito dalla legge.

Seguono alcuni interventi. Il consigliere Nicola Tondini critica la politica regionale indifferente alle esigenze del territorio e chiede quali siano gli interventi concreti che si intende attuare. Il consigliere Cordella ritiene le iniziative sinora assunte insufficienti e chiede una mobilitazione di tutti i Sindaci del Distretto per portare la protesta a Cagliari. Il capogruppo di minoranza Comerci ritiene vi sia ritardo nelle azioni a difesa dei servizi sanitari, dovuto alle false rassicurazioni sinora pervenute dalla Regione e si dichiara disponibile a concordare nuove iniziative utili alla difesa dei servizi sanitari a rischio. Infine interviene il consigliere Franco Marotto, capogruppo di maggioranza con delega alla Sanità, che ricorda che la lotta per la sanità non ha colore politico e che la carenza di medici è un male cronico del nostro Paese, da quando fu istituito il numero chiuso nelle università, oggi anacronistico data la carenza di professionisti. Ritiene opportuno coinvolgere nella lotta tutti i capigruppo in Consiglio regionale.

All’esito degli interventi, il Sindaco esprime soddisfazione per i toni e gli argomenti costruttivi tenuti da tutti i consiglieri e ricorda che saranno vagliate tutte le proposte pervenute e che vi sono già in essere interlocuzioni con i centri decisionali della sanità regionale per trovare soluzioni alle criticità. Assicura che sia l’Unione dei Comuni che l’ANCI supportano Tempio e il territorio per rivendicare il diritto ad una sanità adeguata e afferma che non sarà lesinata alcuna energia per tutelare il diritto alla salute dei cittadini Galluresi.

You have no rights to post comments

Città di Tempio Pausania

Comune di Tempio Pausania
Piazza Gallura 3
07029 Tempio Pausania (SS)

 

Centralino: 079 679999
Fax: 079 631859
 PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Codici IPA Fatturazione Elettronica

P. Iva 00253250906