Notiziario

Ospedale Paolo Dettori, Biancareddu conferma l'importante risultato raggiunto: manterremo tutti i servizi esistenti

 

 

Il girone di andata per la salvezza dell'Ospedale Paolo Dettori è stato vinto. Ad affermarlo e motivarlo in una lunga conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nel Salone di Rappresentanza del Palazzo Municipale il Sindaco Andrea Biancareddu, affiancato al tavolo istituzionale dal Presidente dell'Anci Emiliano Deiana, dal Presidente dell'Unione dei Comuni Agostino Piredda e da diversi Sindaci del territorio.

 

In particolare si è chiarita la classificazione dell'Ospedale con documenti alla mano. Nel testo di legge approvato in maniera definitiva il Paolo Dettori viene classificato come Dea di I livello di completamento e Ospedale di Comunità. Questo significa che si manterranno tutti i servizi esistenti compreso il punto nascite. In più si avranno i posti letto dell'Ospedale di Comunità ed una struttura sub intensiva polispecialistica.

 

Un grande risultato raggiunto dal Sindaco Andrea Biancareddu, frutto di due anni e tre mesi di lotte, fatte di incontri, lettere, diffide, esposti, viaggi, fiaccolate e manifestazioni di popolo. Primo cittadino che forte dell'appoggio e del sostegno della comunità, delle associazioni e dei comitati spontanei del territorio, culminato con la grande manifestazione di luglio, nei momenti cruciali dell'approvazione della riforma ha fatto un costante pressing sulla giunta regionale e l'Assessore Arru e ha presidiato i lavori del Consiglio regionale dalla tribuna riservata al pubblico. Una vittoria resa possibile dagli assist del Presidente dell'Anci Emiliano Deiana e dal gioco di squadra portato avanti con i Sindaci dell'Unione dei Comuni guidata dal Presidente Agostino Piredda. Un obiettivo, non scontato né previsto, che è stato raggiunto tutti insieme.

 

Adesso che esistono in legge i presupposti giuridici sarà possibile giocare il girone di ritorno. Subito si affronteranno altre partite fondamentali che ugualmente dovranno essere vinte: l'adeguamento alla legge dell'atto aziendale, l'emergenza-urgenza e la medicina del territorio.

 

 

 

In città Sindaci uniti rilanciano la battaglia per la Provincia del Nord Est

 

I Sindaci della Gallura si sono incontrati Martedì 24 Ottobre a Tempio, nel salone di rappresentanza del Municipio, e uniti hanno rilanciato la battaglia per l'istituzione della Provincia del Nord Est attraverso la firma di un documento unitario con il quale chiedono al Consiglio Regionale l'immediato esame e la conseguente approvazione della proposta di legge presentata dai consiglieri regionali Meloni, Fasolino, Satta, Zanchetta il 16 marzo 2017. Tre articoli con cui si chiede la modifica della legge con cui la Regione ha cambiato l’assetto delle autonomie locali della Sardegna.

 

Ad aprire la riunione il Sindaco Andrea Biancareddu che ha chiaramente affermato “ Noi in Provincia di Sassari non ci andiamo. Rivendichiamo l'istituzione della Provincia del Nord Est non solo per autodeterminarci ma anche per auto-difenderci. Rischiamo di perdere importanti servizi presenti sul nostro territorio”. Il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi nel suo lungo intervento ha affermato “La nostra voce deve essere forte ed unica. Questa è la battaglia della nostra vita. Con Sassari non ci dobbiamo andare”.

 

In prima fila nel rivendicare la Provincia del Nord Est anche il sindaco di Padru Antonio Satta, il Sindaco di La Maddalena Luca Montella e il Sindaco di Berchidda Andrea Nieddu che, seduti al tavolo istituzionale, hanno rafforzato con i loro interventi le ragioni della vitale rivendicazione.

 

Dopo un ampia discussione tutti i ventidue Sindaci presenti hanno firmato il documento che è stato sottoposto anche all'attenzione dei pochi assenti. I primi cittadini galluresi hanno anche deciso insieme di non partecipare alla prossima riunione convocata a Sassari per parlare di dimensionamento scolastico. Oggi una delegazione di Sindaci galluresi ( Padru, Olbia, Budoni, Tempio, Luogosanto, Berchidda, La Maddalena, San Teodoro, Oschiri, Budoni) è stata ricevuta dalla Commissione Autonomia in Consiglio Regionale .



 

Siti Tematici

  • Servizio Civile Nazionale
  • SUAP
  • Comunas
  • Museo Bernardo De Muro
  • 1
  • 2

Seguici sui social network

  • seguici su Facebook
  • seguici su Twitter
  • seguici su YouTube
  • 1

Città di Tempio Pausania

Comune di Tempio Pausania
Piazza Gallura 3
07029 Tempio Pausania (SS)

 

079 679999
079 631859
 PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codici IPA Fatturazione Elettronica

P. Iva 00253250906

Social Networks