Notiziario

Tempio pronta all'ingresso nell'Anagrafe nazionale digitale e semplificata, sarà tra i primi comuni in Sardegna a fare il grande salto

 

 

 

 

 

 

 

 

Continua la svolta digitale in anagrafe. Si avvicina il grande giorno e un altro traguardo verso l'innovazione tecnologia e la semplificazione sta per essere raggiunto. Dopo la carta d'identità elettronica e le Dichiarazioni anticipate di trattamento, mercoledì 30 maggio, il Comune di Tempio entrerà nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), la banca dati telematica nazionale istituita dal Ministero dell’Interno, nella quale confluiranno progressivamente, in un'unica piattaforma, tutte le anagrafi- circa 8000- dei comuni italiani . Per il momento sono solo 8 i Comuni in Sardegna che hanno fatto il passaggio a questo innovativo servizio e soltanto 181 a livello nazionale. Alla banca dati dell'Anagrafe potranno far riferimento non solo i Comuni, ma l’intera Pubblica Amministrazione e i gestori dei pubblici servizi, nel rispetto assoluto della tutela dei dati personali.

Un ulteriore passo verso la digitalizzazione della pubblica amministrazione che vede la nostra città in pole position tra le amministrazioni virtuose in grado di fare l'importante salto. Mercoledì 30 Maggio, data fissata per l'ingresso del Comune di Tempio, l'ufficio Anagrafe dovrà restare chiuso per consentire la migrazione della banca dati anagrafica nel sistema integrato che consentirà ai Comuni di colloquiare con gli altri comuni facenti parte della rete esclusivamente in via telematica, eliminando l’uso del cartaceo e semplificando le operazioni di cambio di residenza , emigrazioni, immigrazioni, censimenti, certificazioni, statistiche, consultazione o estrazione di dati. Anche il giorno dopo, l'attività dell'ufficio potrebbe subire un fisiologico rallentamento che si cercherà di gestire limitando al massimo eventuali disagi per l'utenza. Durante la chiusura dell'ufficio saranno comunque garantiti i servizi dello Stato Civile, i passaggi di proprietà, le autentiche di firma e di copia.

“ Siamo orgogliosi di questo ulteriore passo verso la trasformazione digitale del Comune di Tempio” afferma il Sindaco Andrea Biancareddu “ Per raggiungere questo importante risultato –ha continuato il Primo cittadino- gli uffici comunali di Tempio hanno portato avanti un lavoro molto complesso e scrupoloso sin dal 2015. Passaggio che sarà possibile grazie anche ad un' ottima tenuta della banca dati anagrafica nel tempo, segno del buon lavoro degli uffici comunali di cui sono particolarmente contento. Chiedo ai cittadini di scusarci anticipatamente se in questi due giorni si registrerà qualche eventuale disagio ma quello che stiamo facendo è un importante salto di qualità”.

“I servizi demografici sono in costante trasformazione” ha ribadito Biancareddu “Questo è un traguardo strategico raggiunto grazie ad un importante lavoro di squadra che aprirà la strada alla semplificazione amministrativa e faciliterà ulteriormente i rapporti tra soggetti pubblici e privati”



 

 

Il Maggio dei Libri in città, proseguono gli appuntamenti: martedì 22 maggio la presentazione del saggio di Fabrizio Casu “Il gioiello nella moda, nella storia e nell'arte”

 

 

 

 

Proseguono in città i numerosi appuntamenti della manifestazione " Il Maggio dei libri". Nell'ambito di questa prestigiosa campagna nazionale, martedì 22 maggio alle ore 16.30, il Comune di Tempio Pausania e la Biblioteca G.M. Dettori di Tempio, in collaborazione con l'UTE (Università della Terza Età), la Coop. Athena e la Libreria Bardamù, presentano il nuovo saggio del creativo Fabrizio Casu, docente di storia del costume e progettazione moda dal titolo “Il Gioiello nella moda, nella storia e nell'arte”

Attraverso una proiezione commentata di immagini tratte dalla storia dell'arte, del costume e della moda, l'autore ci guiderà in un percorso estetico/semantico raccontandoci l' evoluzione del gioiello, i suoi protagonisti ed infine le sue implicazioni nella religione, nelle credenze popolari e nella rappresentazione sociale. Sarà un'occasione imperdibile per addentrarsi in un mondo prezioso ed affascinante che, al pari delle altre espressioni artistiche, ci comunica la sensibilità collettiva ed il suo mutevole declinarsi nelle varie civiltà umane.
Fin dal suo primo apparire il gioiello non è una semplice espressione di vanità e seduzione, ma associa alla funzione decorativa una moltitudine di significati che lo trasformano a tutti gli effetti in un codice di comunicazione complesso e affascinante. Esso è da sempre un indicatore di status sociale, sino a tutto il medioevo è considerato uno strumento di protezione dotato di virtù magiche e a partire dall’età moderna si autodetermina come rappresentazione del gusto individuale in simbiosi col Sistema Moda.

Questo saggio mette a confronto la sua evoluzione merceologica, tecnica e stilistica con i cambiamenti politici, economici e culturali della Grande Storia, non tralasciando di analizzare la figura di chi crea questi manufatti, ovvero l’orefice/ gioielliere colto nel passaggio dalla dipendenza curtense alla libera imprenditoria, dalla dimensione artigiana a quella industriale.

Ma il gioiello è anche un' oggetto d’Arte e, se nel quattrocento s’impone come strumento iconologico per decrittare la ritrattistica coeva, nel novecento, con l’affermarsi del concetto di design, si fa portavoce di una democratizzazione dello stile e paradossalmente di un fenomeno elitario e sperimentale qual’è il “gioiello d’autore”.

L’ ultimo capitolo infine è dedicato alla peculiarità dei monili sardi che, fondendo insieme religiosità e superstizione, artigianato e modernità, localismo e contaminazioni plurime, si fanno protagonisti di “una storia ella Storia”; a seguire sono proposte delle elaborazioni grafiche di alcuni esemplari iconici che hanno reso l’ornamentazione personale un termometro del Tempo.

La rassegna proseguirà con altri interessanti incontri nell'arco di tutto il mese. Il 25 maggio appuntamento con la presentazione del libro di Filippo Pace “La ballata della Regina senza testa”, il 28 maggio si terrà un laboratorio per bambini intitolato “storie in libertà”. Il 29 maggio l'incontro con l'autore Davide Morosinotto che ci parlerà del libro “Peppino Impastato una voce libera” in collaborazione con il Festival conta e cammina di Macomer. La rassegna si chiuderà il 31 maggio alle ore 18.00 con la Rete Kurdistan Sardegna e l'incontro sul confederalismo democratico.

 

 

 

Riapertura delle vele ed inaugurazione della mostra bipersonale del fumetto: vi aspettiamo sabato 19 maggio alle ore 11.00 in Piazza Fabrizio De Andrè

 

 

 

 

 

 

 

Lo Spazio Faber è lieto di invitarvi ad un nuovo appuntamento con l’arte, in una coinvolgente giornata-evento, che animerà il centro storico.

Sabato 19 maggio, in concomitanza con la tanto attesa riapertura delle “Vele” di Piazza Faber, sarà inaugurata la mostra bipersonale del fumetto, con l’esposizione di vignette satiriche create da due fumettisti: Franco Bernardinelli, sassarese classe 1949, geometra e commerciante con la passione per la musica e il disegno, e Luigi Porceddu di Thiesi, laureato in relazioni internazionali a Torino nel 2013 e attualmente collaboratore con “Europae”, rivista di affari europei.

Ad accompagnare l’evento, musica dal vivo grazie alla chitarra di Franco Bernardinelli, che omaggerà lo Spazio Faber con le canzoni di Fabrizio De André.

Vi diamo appuntamento alle ore 11:00, pronti per partire a VELE SPIEGATE!."

Rottura di una cisterna di gasolio nel quartiere Spinsateddu, il Sindaco rassicura “ Ci siamo mossi subito e stiamo facendo quanto necessario nel rispetto della legge”

 

L'emergenza su un potenziale pericolo di inquinamento della falda che ha coinvolto il quartiere Spinsateddu dopo la rottura di un deposito di gasolio a servizio della caldaia per il riscaldamento della scuola materna che si trova nella zona è sotto controllo. A dirlo è il Sindaco Andrea Biancareddu che ha sottolineato la solerzia e la tempestività con cui la struttura è intervenuta attivando tutte le operazioni necessarie e le misure di prevenzione e contenimento previste dalla legge per scongiurare eventuali rischi ambientali e sanitari e inoltrando le comunicazioni necessarie agli enti competenti (prefettura di Sassari, Assessorato Ambiente, Arpa Sardegna, Provincia di Sassari e la Asl).

“Per noi la salute dei cittadini e la salvaguardia dell'ambiente sono al primo posto" ci tiene a ribadire il Sindaco Biancareddu "Proprio per questo l'intervento è stato immediato e abbiamo dato disposizioni alla struttura per fare quanto necessario per scongiurare eventuali rischi di qualsiasi natura. Struttura che ha interloquito con tutti gli enti coinvolti al fine di seguire le corrette procedure. Regolarità delle operazioni svolte accertata anche dall'Arpa (Agenzia regionale protezione ambientale) con un sopralluogo effettuato il 18 aprile. Vorrei tuttavia fare alcune precisazioni. Non è vero che non si danno notizie sull'episodio e soprattutto non mi sembra che lo stesso sia stato tenuto rigorosamente sotto silenzio visto e considerato che ho personalmente provveduto ad emanare un'ordinanza il 28 Marzo che aveva ad oggetto proprio il divieto di utilizzo delle acque provenienti dai pozzi dei privati e che si trovano tra la scuola materna Spinsateddu e la lottizzazione Russinu”.

L'emergenza in questi giorni sembra rientrata. “In merito al potenziale inquinamento di falda la ditta specializzata iscritta all'albo dei gestori ambientali ed incaricata dell'intervento ha l'obbligo di effettuare e verificare i test sulle acque. A questo proposito” precisa il funzionario dell'Ufficio Tecnico che ha seguito la vicenda “ anche in occasione della visita dell'Arpa sono state controllate tutte le pozzette di raccolta delle acque piovane presenti nell'impianto sportivo “A. Fois” riscontrando l'assenza di idrocarburi. Al momento si stanno svolgendo le operazioni di asportazione delle terre contaminate al fine di concludere le operazioni di bonifica della zona interessata”.

In particolare la ditta E' Ambiente s.r.l di Porto Torres incaricata delle procedure è stata impegnata nelle immediate operazioni di ripescaggio degli idrocarburi visibili e dell'acqua contaminata e nella realizzazione di uno scavo al fine di convogliare le eventuali ulteriori quantità di gasolio in un unico punto dal quale costantemente sono state ripescate. Anche le condizioni di sicurezza all'interno della scuola materna sono state verificate dalla ditta. In particolare in corrispondenza degli scarichi non si è riscontrata la presenza di idrocarburi ed è stata verificata l'assenza di esalazioni all'interno.

 

Martedì 22 maggio consiglio comunale in seduta straordinaria ed urgente

 

 

 

Il Consiglio comunale in seduta straordinaria ed urgente  è convocato nella giornata di martedì 22 maggio alle ore 10.00, presso il Salone Comunale (2° piano) del Palazzo Comunale, piazza Gallura 3, per la discussione del seguente ordine del giorno:

1 INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE



2 RATIFICA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALEN.45 DEL 27/03/2018


3 STATUTO DELL'ENTE DI GOVERNO DELL'AMBITO DELLA SARDEGNA. MODIFICHE EX LEGGE REGIONALE 11 DICEMBRE 2017, NUMERO 25. APPROVAZIONE


Allegati:
Scarica questo file (2018_maggio 22_ODG.PDF)2018_maggio 22_ODG.PDF[ ][ ]16 kB

Siti Tematici

  • Servizio Civile Nazionale
  • SUAP
  • Comunas
  • Museo Bernardo De Muro
  • 1
  • 2

Seguici sui social network

  • seguici su Facebook
  • seguici su Twitter
  • seguici su YouTube
  • 1

Città di Tempio Pausania

Comune di Tempio Pausania
Piazza Gallura 3
07029 Tempio Pausania (SS)

 

079 679999
079 631859
 PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codici IPA Fatturazione Elettronica

P. Iva 00253250906

Social Networks